CANP – La CAsa Nel Parco

Il progetto “La Casa nel Parco” proporrà soluzioni per l’e-health come applicazione di tecnologie ICT, oltre lo stato dell’arte, nella gestione dei processi sanitari, nella telemedicina e tele-monitoraggio, allo scopo di supportare l’accessibilità e l’interoperabilità delle informazioni e dei servizi sanitari, il decentramento della cura, la razionalizzazione delle risorse ed il miglioramento dei percorsi assistenziali.
Il focus principale del progetto sarà l’ospedalizzazione a domicilio (OAD) nel contesto del futuro prossimo dei due Parchi della Salute e della Ricerca e dell’Innovazione di Torino e di Novara.
Gli obiettivi del progetto “La Casa nel Parco” sono:

  • aumento del livello di qualità della vita del paziente tramite ricovero a casa;
  • miglioramento dei processi di assistenza da parte del personale sanitario e dei familiari;
  • sostenibilità dei costi dei servizi sanitari e di assistenza sociale, anche attraverso la significativa riduzione dei tempi di degenza in ospedale e l’efficacia del recupero funzionale;
  • accettabilità e legittimità del modello dal punto di vista giuridico e bioetico;
  • sistematico controllo clinico del paziente ottenuto grazie all’interazione continua attraverso il monitoraggio costante e la gestione dei dati e delle informazioni;
  • valutazione dell’efficacia clinica dell’OAD e ottimizzazione nuovi percorsi clinici

 

I risultati che ci aspettiamo

Il progetto “La Casa nel Parco” avrà un approccio basato su una visione human-centered e grazie ad un insieme di tecnologie di avanguardia, supporterà l’autonomia del paziente nel prendersi cura di sé e darà al tempo stesso la possibilità di gestire il rapporto con i medici garantendo la sostenibilità della soluzione complessiva.

In particolare SSB Progetti avrà il compito di sviluppare una piattaforma che consenta l’interoperabilità tra i dati relativi alle strutture riabilitative e le informazioni relative ai pazienti, ai medici e ai care giver. L’obiettivo è realizzare  un motore decisionale, basato su tecniche di “machine learning” che guidi, mediante sistemi di raccomandazione, la scelta della struttura sanitaria più adeguata alla patologia del paziente.

 

I numeri

Il progetto “La Casa nel Parco” si colloca nel settore/ambito tecnologico “E-health, Bioinformatica ed ICT for health research (compresa l’analisi di Big Data)” del bando Piattaforma Tecnologica “Salute e Benessere” e nel campo di applicazione “assistenza domiciliare” ed è un progetto di ricerca e sviluppo finanziato con i fondi del Programma Operativo Regionale “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” F.E.S.R. 2014/2020 –  Rif. Azione I.1b.2.2 e Azione 1.8.II.2.3.1.

Avvio: Aprile 2018

    • Durata: 30 mesi
    • Costo del progetto: 11 M€
    • 19 Partner
    • 4 Strutture sanitarie end user:
      • A.O.U CITTA’ DELLA SALUTE E DELLA SCIENZA DI TORINO
      • AOU MAGGIORE DELLA CARITA
      • FONDAZIONE DON CARLO GNOCCHI ONLUS
      • AOU SAN LUIGI